26/09/11

Checa: "Una giornata magica"



Per poco più di un giro Carlos Checa è stato campione del mondo con due gare d'anticipo. Poi Melandri ha guadagnato posizioni e la festa è rinviata - per soli tre punti su 100!! - a Magny Cours.
"Ricorderò a lungo questa giornata - ha detto Carlos - perché anche se non ho vinto qui il titolo, oggi tutto è stato magico: l'atmosfera, il circuito storico, i tifosi miei e della Ducati. Ho detto a Filippo Preziosi (Direttore di Ducati Corse - ndr) di godersi questa giornata che abbiamo costruito tutti insieme. Se lo merita e soprattutto gli darà una carica di cui ha senza dubbio bisogno in questo momento di difficoltà nella MotoGP".
Come hai vissuto la vigilia di una giornata così importante? "Ero molto agitato ieri sera, molta tensione ma devo dire che mi piace comunque. Per me è la prima volta che arrivo vicino ad un titolo mondiale ed è una sensazione unica".
La festa è, quindi, rinviata a domenica prossima in Francia: "Voglio vivere il week end di Magny Cours facendo il mio lavoro ed essere pronto per godermi la vittoria finale. Posso sempre accadere degli imprevisti: guarda cosa è successo oggi a Rea, al Nurburgring a Max o nel warm up a me. Credo però che ormai le cose stiano andando a buon fine. E questo è un premio per tutti noi. Il merito di questo risultato va a tutto il team".
Torniamo un attimo ad oggi: hai fatto modifiche alla moto tra le due gare? "Ho cambiato la gomma in gara 2 montando la B. In gara 1 avevo la C che non però non si è rivelata performante come ci si aspettava. La B, invece, mi ha consentito di fare 1'48" basso con il quale sono arrivato alle spalle di Haga e l'ho superato. Inizio gara per noi è sempre difficile, poi da metà corsa le cose migliorano e posso sfruttare al massimo le gomme. Purtroppo questo non è accaduto in gara 1".