02/07/12

SBK Gara 1: Checa: "un altro passo avanti, ma paghiamo 20km/h in rettilineo". Gara 2: Checa: "ho spinto tanto nell'ultima parte"

 

Checa: "ho spinto tanto nell'ultima parte"

Carlos Checa e’ stato molto soddisfatto di aver potuto conquistare il podio oggi sul suo circuito di casa del MotorLand Aragon; Carlos ha chiuso la prima gara Superbike in terza posizione davanti al pubblico spagnolo. Alla conclusione dell’ottavo round, Checa sale in quarta posizione in classifica con 175.5 punti mentre Ducati e’ in seconda posizione nella classifica costruttori con 247.5 punti dietro ad Aprilia con 266.
Chiudere nei primi cinque sarebbe stato gia’ un buon risultato oggi e quindi salire sul podio è stato un risultato abbastanza inaspettato per me” ha detto Carlos Checa. “E’ sempre bello fare un buon risultato quando giochi ‘in casa’. Ringrazio tutto il team che ha fatto un gran bel lavoro questo weekend e ringrazio anche il pubblico.
Abbiamo avuto anche un po’ di fortuna alla fine della gara - mi dispiace ovviamente per quello che e’ successo fra Badovini e Sykes – spero che non si siano fatti male. La seconda manche invece e’ stata abbastanza buona, nel senso che il mio ritmo era leggermente migliorato ma non sono risucito a passare quelli davanti. Loro mi rallentavano un po’ nelle curve e poi io perdevo in rettilineo, ovviamente. E’ difficile correre in queste condizioni, devi forzare ogni manovra, spingendo tanto nell’ultima parte della pista per recuperare quello che perdi in rettilineo.

 Checa: "un altro passo avanti, ma paghiamo 20km/h in rettilineo"

Dopo le condizioni estreme di ieri, oggi i piloti Althea Racing Carlos Checa e Davide Giugliano hanno goduto di temperature leggermente piu’ gestibili durante le sessioni svoltesi sul circuito di MotorLand Aragon, per qualificarsi rispettivamente in settima ed undicesima posizione per le due gare di domani.
La seconda sessione di qualifiche si e’ svolta stamattina in condizioni molto meno calde rispetto a ieri pomeriggio e di conseguenza sia Carlos che Davide hanno potuto migliorare discretamente i loro tempi. Durante i 45 minuti a loro disposizione Carlos ha abbassato il suo tempo di oltre due secondi e Davide di quasi due secondi, facendo registrare rispettivamente i loro migliori giri in 1’58.0 e 1’58.7.
Voglio essere ottimista e vedere il lato positivo” ammette Carlos Checa. “Oggi e’ stato duro si’, ma abbiamo fatto anche un grande lavoro. Anche se non abbiamo fatto dei test qui, siamo comunque riusciti ad andare piu’ veloci rispetto all’anno scorso. Abbiamo fatto anche un buon step fra ieri e oggi. Perdiamo 20km/h in rettilineo, questo lo sappiamo, ma direi che tutto sommato non siamo andati cosi’ male oggi. Stamattina abbiamo lavorato molto meglio ovviamente, guardagnando sia grip che stabilita’ nelle curve. Vedremo quindi come saranno le condizioni domani, ma se fa caldo come oggi pomeriggio prevedo una gara molto difficile”.
Fonte: motoblog.it