08/10/12

CHECA E GIUGLIANO CHIUDONO SIA LA STAGIONE SBK CHE L´ERA DELLA DUCATI 1198 OGGI A MAGNY-COURS





Nevers, 7 ottobre 2012: giornata di gara in agrodolce per il team Althea Racing quella odierna sul circuito francese di Nevers Magny-Cours. Nonostante le alte aspettative, e la voglia di chiudere l’anno e l’era della Ducati 1198 nel miglior modo possibile, Carlos Checa e Davide Giugliano non hanno potuto godere di due gare facili; nella prima Checa e’ caduto mentre Giugliano ha finito all’ottavo posto, poi nella seconda hanno tagliato il traguardo insieme, Davide sesto e Carlos, staccato di soli due decimi, settimo.

Gara 1 – Carlos e’ partito bene ed era terzo alla fine del primo giro, alle spalle di Rea e Sykes. Giugliano ha perso un paio di posizioni in partenza ed era 17simo ma poi ha cominciato a recuperare, sorpassando un paio di piloti al giro e trovandosi gia’ decimo al terzo passaggio. Purtroppo le condizioni bagnate della pista hanno condizionato la manche di Carlos che e’ caduto al settimo giro; sfortunamente non ha potuto ritornare in pista e la sua gara è finito li’. Il grande passo di gara di Davide gli ha permesso di sorpassare parrecchi piloti ed era in quinta posizione già all’ottavo giro. Un paio di piccoli errori gli hanno fatto perdere tempo e posizioni, ma Davide ha continuato a battagliare fino al traguardo, chiudendo la manche in ottava posizione finale.

Gara 2 – Alla fine del primo giro c’e’ Davide in ottava posizione, seguito da Carlos, nono. Al quinto passaggio Giugliano ha fatto registrare il giro piu’ veloce della gara (1’39.237), aggiundicandosi il premio Pirelli per la prima volta. Entrambi i piloti Ducati hanno girato con un passo molto veloce nella prima meta’ della gara, arrivando in quinta (Carlos) e sesta (Davide) posizione al decimo giro. Nell’ultima fase e’ aumentato il gap fra i leader ed il gruppo degli inseguitori composto da Biaggi, Checa e Giugliano. Nonostante gli sforzi dei portacolori Althea, gli stessi non potevano raggiungere i piloti immediatamente davanti a loro, ed hanno quindi tagliato il traguardo in sesta (Davide) e settima (Carlos) posizione.

Alla fine del campionato 2012, Carlos si trova quarto in classifica con 287.5 punti. Giugliano e’ decimo con 143 punti. La Ducati chiude la classifica costruttori in terza posizione, con 416 punti dietro ai 421 di BMW ed ai 444.5 dell’Aprilia. La Ducati 1198 ha gareggiato per l’ultima volta oggi e dopo cinque anni di competizione va in pensione, per essere sostituita dalla nuova 1199 Panigale che fara’ il suo debutto nel campionato Superbike nel 2013.

Carlos Checa:
“E’ stato un weekend un po’ strano. Un peccato per la caduta di gara 1 ma le condizioni erano difficili e l’asfalto molto scivoloso. Sono cose che succedono. Nella seconda non avevo lo stesso feeling, la moto era diversa rispetto ad ieri, si muoveva molto di piu’ ed io ho fatto molta fatica. Non potevo girare con tempi piu’ veloci purtroppo. Comunque la stagione e’ finita, e’ stata lunga e abbiamo avuto alti e bassi. Sono soddisfatto di aver chiuso quarto perche’ con i problemi che abbiamo avuto questa è una buona posizione”.

Davide Giugliano:
“La prima manche e’ stata piu’ sfortunata di tante altre. Eravamo abbastanza veloci e forse avevamo il potenziale per chiudere al terzo posto ma ho avuto dei piccoli problemi che me lo hanno impedito – prima non entrava la marcia, poi ho sbagliato, facendo un dritto, ed ho perso del tempo importante. Nella seconda, a dire la verita’, avevo cullato il sogno di vincerla. Purtroppo ho perso tanto tempo quando Melandri e’ caduto davanti a me ed ho capito che la cosa non era possibile. Comunque ho chiuso davanti al mio compagno di squadra ed ho vinto anche il premio Pirelli per il giro piu’ veloce in gara. E’ la prima volta che lo vinco e la cosa mi fa molto piacere”.

RISULTATI: Gara 1 - 1. Guintoli (Ducati); 2. Melandri (BMW); 3. Sykes (Kawasaki). Gara 2 – 1. Sykes (Kawasaki); 2. Rea (Honda); 3. Guintoli (Ducati)

CLASSIFICA: Piloti – 1. Biaggi (Aprilia) 358; 2. Sykes (Kawasaki) 357.5; 3. Melandri (BMW) 328.5; 4. Checa (Ducati) 287.5; 5. Rea (Honda) 278.5; 6. Laverty (Aprilia) 263.5; 7. Guintoli (Ducati) 213.5; 8. Haslam (BMW) 200; 9. Davies (Aprilia) 164.5; 10. Giugliano (Ducati) 143... Costruttori – Aprilia 444.5; BMW 421; Ducati 416; Kawasaki 397.5; Honda 293.5; Suzuki 136.5
Fonte: althearecing.com