07/04/14

Fantastico esordio al Mugello per il Barni Racing Team



Mugello, 7 aprile 2014. Si è concluso sul tracciato del Mugello il primo appuntamento del Campionato Italiano Velocità categoria Superbike. I piloti del Barni Racing Team, Ivan Goi e Manuel Poggiali, hanno saputo regalare due gare mozzafiato dimostrando di essere assoluti protagonisti della stagione 2014.
La pioggia caduta venerdì e sabato mattina ha rimescolato le carte in tavola rilegando, alla fine dei due turni di cronometrate, in sesta posizione (Ivan Goi) e in diciannovesima posizione (Manuel Poggiali). Il grande lavoro svolto dai tecnici del team bergamasco insieme agli ingegneri della Michelin ha portato subito risultati importanti consentendo di conquistare in gara 1 un ottimo secondo posto per Ivan Goi e il sesto per Manuel Poggiali. La gara viene interrotta a tre giri dalla fine per una caduta mentre Goi stava visibilmente recuperando il gap nei confronti dal vincitore della manche Matteo Baiocco (Ducati). Domenica, tornato finalmente il sole sul fantastico circuito del Mugello, i portacolori del Barni Racing Team, in occasione di gara 2, si sono superati emozionando tutti i presenti con una gara da cardiopalma. Ivan Goi, dopo un’ottima partenza, si aggancia subito al duo di testa (Baiocco Ducati e Polita BMW) seguito dal compagno di squadra Manuel Poggiali che in poche curve recupera ben “15” posizioni. Al nono passaggio Goi prende la testa della gara e impostando un ritmo serrato, porta a casa la prima fantastica vittoria stagionale e la leadership del Campionato. Chiude al quarto posto, dopo una gara d’autore, Manuel Poggiali che ha saputo concretizzare due risultati di rilievo nonostante partisse dalla diciannovesima posizione.

Ivan Goi #12
“All’inizio è stato un po’ difficile districarsi dalla bagarre ma volevo vincere, già ieri mi sentivo in condizione di farlo. Quando, al terzo giro, ho visto che Baiocco e Polita avevano guadagnato un po’ di vantaggio, ho temuto che si potesse ripetere il copione del sabato e ho immediatamente attaccato, riducendo subito il margine. Così ho raggiunto Baiocco e ho avuto l’impressione che mi abbia lasciato passare (come avrei fatto io nei suoi panni) per studiare le mie mosse e riservarsi per il finale. Da quel momento ho badato però a guidare molto pulito per mantenere il vantaggio sugli inseguitori e questa impostazione si è rivelata vincente. E’ stata una gara bellissima, tutta in rimonta, mi sentivo a posto così ho potuto impostare la mia strategia. Ringrazio la mia squadra e la Michelin che hanno svolto un lavoro egregio”.

Manuel Poggiali #54
“La prima parte di gara è stata perfetta, non avevo scelta, dovevo liberarmi al più presto del gruppo e ci sono riuscito. Una volta inserito nel quartetto di testa ho cominciato a pensare al podio e così ho incrementato il mio ritmo. Mi rendo conto però che guidavo un po’ rigido e questo ha comportato un impegno fisico che mi ha fatto sentire la stanchezza nelle battute decisive. Ho anche tentato il sorpasso su Baiocco ma la non perfetta lucidità mi ha fatto commettere qualche errore. Abbiamo compiuto grandi progressi sulla moto, con un altro turno in più alle spalle avrei potuto guidare con meno sforzo e quindi attaccare il podio ma sono soddisfatto anche dell’impeccabile comportamento degli pneumatici Michelin”.

Marco Barnabo’ - All manager
“Il bilancio di questo primo week end di gare è molto positivo. Stiamo lavorando nella direzione giusta e sono convinto che con Ivan Goi e Manuel Poggiali riusciremo ad ottenere risultati davvero importanti. Faccio i complimenti a Ivan perchè ha condotto una gara da vero protagonista e a Manuel per non aver mollato fino alla fine arrivando a pochi decimi dal podio: se fosse partito più avanti avrebbe lottato anche lui per il podio. Ringrazio la Ducati e la Michelin per il grande supporto che ci stanno fornendo, il team e tutti i nostri sponsor”.