28/04/14

Primo podio per il team Ducati Superbike




Gara 1 – La prima gara si è svolta in condizioni di pista asciutta, Chaz è partito bene dal  dodicesimo posto della griglia, trovandosi già settimo dopo le prime curve. Il pilota inglese ha perso un paio di posizioni nella prima fase per poi recuperare nella fase centrale della gara. Sesto all’ottavo giro, ha poi lottato con Melandri, riuscendo a superare più volte il pilota italiano prima di essere a sua volta superato nel finale. Purtroppo la bandiera rossa esposta al 17 giro per una rottura di un altro concorrente ha fatto terminare in anticipo la gara. Chaz ha quindi chiuso in settima posizione finale.
Dal sesto piazzamento in griglia, Davide ha tenuto quella posizione nelle prime curve, ma poi purtroppo un piccolo errore lo ha portato ad uscire largo in una curva e a mettere le ruote della sua moto su di un punto bagnato del circuito. Davide è scivolato ed ha sfortunatamente terminato la sua gara già al primo giro.

Gara 2 – La seconda manche, ridotta a 15 giri dopo essere stata dichiarata ‘wet’, è cominciata sotto una pioggia battente, ma è stata fermata al terzo giro, quando Guintoli, che era in testa alla corsa, ha alzato la mano. Dopo una sosta al box, di circa un’ora, la gara è ripartita per la seconda volta, accorciata a soli 10 giri. Davide era quinto nella prima fase, dietro a Lowes e Melandri mentre Davies si trovava settimo, alle spalle di Baz. Dopo la seconda partenza Giugliano ha spinto forte per poter passare prima Lowes e poi Melandri e per poi conquistare il terzo posto nel corso del settimo giro. Il pilota italiano ha gestito molto bene l’ultima fase della manche che gli ha consentito di tagliare il traguardo in terza posizione finale ed ottenere il primo podio della stagione 2014 per il team Ducati Superbike! Davies, staccato di qualche secondo sia dai piloti che lo precedevano sia da quelli che lo seguivano ha terminato la sua gara in ottava posizione finale.

Dopo i primi tre round del campionato 2014, Giugliano è sesto nella classifica generale, con 59 punti, seguito da Davies, settimo con 47 punti. Ducati è quinta nella classifica costruttori (73 punti).

Dichiarazioni dopo le gare di oggi:

Davide Giugliano (Ducati Superbike Team #34) – DNF, 3°
 “Una domenica molto difficile. Potevo fare molto bene sull’asciutto, eravamo veloci, ma purtroppo la scivolata in gara 1 ha compromesso un po’ tutto, anche dal punto di vista fisico. Poi la pioggia ha condizionato la manche successiva. E’ stato difficile mantenere la concentrazione dopo tutto quello che era successo e dopo la lunghissima pausa, ma comunque alla fine è andato tutto bene. Un  podio ci voleva, era importante per il team, per gli sponsor, per i tifosi  ed  è importante per il nostro morale. Adesso andiamo a Imola, una delle mie piste preferite dove secondo me possiamo fare molto bene.”

Chaz Davies (Ducati Superbike Team #7) – 7°, 8°
“Non è stato un weekend facile, abbiamo avuto qualche problema di chattering all’anteriore tutto il weekend. In gara 1 abbiamo usato la gomma morbida, che si è comportata bene nonostante le basse temperature ma verso la fine avevo perso un po’ di trazione. La pioggia poi ha condizionato gara 2, non mi trovavo male, è stato più un fattore di confidenza. E’ la prima gara che faccio con questa moto con il bagnato e ho bisogno di più tempo per capire il limite.”

Ernesto Marinelli – Ducati Superbike Project Director
“Questo primo podio è molto importante perché corona parte del grande impegno e del lavoro che i ragazzi di Ducati Corse fanno senza tregua a casa. Davide ha fatto una seconda manche molto bilanciata, seppur di attacco, in condizioni sicuramenti difficili. Peccato che un piccolo errore in gara 1 gli sia costato molto caro. Il Team ha lavorato molto bene e siamo riusciti ad essere competitivi anche qui ad Assen segno che la direzione che stiamo seguendo è quella giusta. Il primo podio del 2014 è finalmente arrivato e dobbiamo lavorare ancora più duramente per migliorare ancora.”