05/05/14

Un weekend al di sotto delle aspettative per il Pramac Racing Team


Nel warm up di questa mattina Yonny Hernandez aveva fatto ben sperare chiudendo la sessione con un sorprendente sesto tempo, anche Andrea Iannone aveva fatto un piccolo passo avanti rispetto alle qualifiche di ieri chiudendo il “WUP” con il dodicesimo tempo ed un gap molto contenuto. In gara entrambi sono stati autori di una partenza che gli ha permesso di recuperare molte posizioni già dal primo giro. Durante la gara i due porta colori del Team Pramac hanno riscontrato alcune difficoltà: Andrea è scivolato al quinto giro mentre lottava per la settima posizione, Yonny ha invece riscontrato problemi con lo pneumatico anteriore che non gli ha permesso di andare oltre la quattordicesima posizione.

Andrea Iannone - Pramac Racing -allo spegnimento del semaforo si fionda dalla quindicesima posizione, da cui è partito, all’ottava per poi girare subito con un passo  in grado di lottare con il secondo gruppo di piloti. All’ultima curva del quinto giro Andrea scivola, a causa di una chiusa di sterzo, perdendo le posizioni conquistate. Da vero combattente è ripartito, recuperando alcune posizioni ma a cinque giri dal termine Iannone è costretto a ritirarsi a causa dei danni alla moto riportati durante le caduta.

Yonny Hernandez - EnergyT.I. Pramac Racing - Parte carico dopo l’ottimo warm up di questa mattina concluso con l’eccezionale sesta posizione a pochi decimi da Daniel Pedrosa. Yonny, pronto ad affrontare questa prima tappa spagnola, scatta anche lui  benissimo dalla griglia di partenza guadagnando cinque posizione durante il primo giro. Purtroppo sin dalle prime fasi della gara il pilota colombiano non riesce a spingere come vorrebbe a causa di un fastidioso sotto-sterzo. Yonny è costretto ad accontentarsi di un passo in 1’42 alto e a concludere la gara in quattordicesima posizione.

Il prossimo appuntamento della MotoGP è previsto per il 18 maggio nello storico circuito Francese di Le Mans.

Andrea Iannone (Pramac Racing)

“Mi dispiace molto di come è andata la gara oggi, non volevo che andasse così. Avevo voglia di lottare con il secondo gruppo di piloti ma nell’ultima curva del quinto giro mi si è chiuso lo sterzo e sono scivolato. Considerando il mio ritmo di gara simile a quello di Dovizioso, sono sicuro che avrei avuto la possibilità di lottare per una posizione tra i primi otto. Ora non ci resta che aspettare il GP di Le Mans che dovrebbe essere una pista più favorevole per la nostra moto.”

Yonny Hernandez (EnergyT.I. Pramac Racing)

“Ho conquistato altri due punti iridati, ma non sono molto contento del risultato poiché credo di essere in grado di fare meglio. Purtroppo non sono stato in grado di mantenere un passo gara più basso poiché ho riscontrato un problema di sotto-sterzo in molte curve. Non ho mai avuto questo problema con questa gomma durante tutto il weekend, a meta gara ho provato a spingere un po di più ma ho rischiato subito di cadere. Ho visto che chi stava dietro di me non era vicino e mi sono accontentato della quattordicesima posizione.”