autoparti.it

06/07/14

RECENSIONE DUCATI MONSTER 821 - DEMO RIDE 4-7-2014


Eccoci qua, dopo una meravigliosa mezza giornata con Ducati, e i suoi sempre gentilissimi Livio Lodi, Valentina Tolomelli, Ing. Quattrini, Susanna Tilson e Malagoli , uno dei Padri del MONSTER!.


MA veniamo alla MOTO, alla DUCATI MONSTER 821, la definita Entry Level del prodotto MONSTER... rispetto al passato, questa "entry level" è molto di piu. Cruscotto spettacolare, ABS, Traction Control ed una affinatissima e ormai adulta elettronica fa diventare il monsterino, in un ...MOSTRO! Il serbatoio in acciaio la rende molto facile da guidare nella posizione sella, intuitiva, e attraverso le 3 Mappature URBAN, Sport, e Touring, una moto tutto campo. In Ducati hanno optato per fare una moto piu possibile leggera, una naked, facile, facilissima, decisa ma precisa, e non stancante. Missione Compiuta: ci sono riusciti alla grande. Anche se per i piu smanettoni le forcelle non sono super.....ah scusate: mi ero dimenticato che parliamo di una "entry level". Ma il problema è proprio qui. Quando la guidi i 112 cv del Testastretta a 11° raffredato a liquido e a 4 valvole, ti fa dimenticare che questa è la "piccola" monster. In realtà tutti i cv sono semplici da usare e ...li usi alla grande! Fedele possessore dell' "on -off" monster 1100, posso dire che questa è una moto super divertente e non certo estrema come la 1100 a cui spesso bisogna dare del "lei" mentre guardi il cielo!

Lo puoi fare anche con la 821....se vuoi! Insomma il Monster 821 si è dimostrato una grande Naked. Come solito avevo pensato di guardarmi attorno prima di provarla per paragonarla ad altri prodotti. Mi risulta però molto difficile un paragone, perchè a parte la Brutalina, non mi viene in mente nulla. La Ducati in fatto di qualità e assistenza prodotto non è minimamente paragonabile all'altra casa italiana. Di gran lunga Ducati oggi ha fatto passi da gigante sulle Naked in termini di sicurezza e affidabilità. Su questo non si discute. Ora Spesso mi si chiede se sia meglio la 821 o la 1200. Cosa posso rispondervi? Il Toro 1200 spinge e spinge e spinge. La 821 Spinge e Spinge. Contenti? Ma rimane il fatto che entrambi godono di una progettazione con un risultato inaspettato, entusiasmante. Sapete?? Mi ricordo solo una prova cosi divertente: quando provai il Diavel per la prima volta al circuito di Adria.
Il posizionamento del fulcro ammortizzatore e i pesi, nonchè il baricentro della moto abbassato verso terra è percebile. Anche la batteria è stata posizionata bassa e il piu possibile baricentrica rispetto alla moto. Non hanno dimenticato direi nulla, anzi si.

L'UNICA vera critica: la frizione a filo, che impossibilita l'adattabilità anche al gentil sesso che spesso ha manine piu piccole....ma credetemi anche in prova, nel mio gruppo, tutte e dico tutte le signorine erano belle disinvolte nel Gas! Si sono invece ricordati di mettere due regolazioni alla sella per posizionarla come meglio vi aggrada. Durante il Debriefing qualche omone gigante con piede 45 infatti si è lamentato del posizionamento pedane, che viene annullato con la modifica del posizionamento della sella.

Sfato anche un altro mito, sui cuscinetti di banco, e quindi sull'albero motore , che nella giovine Naked sparisce. Le bronzine oggi adottate su Monster 821 durano molto di piu sull'albero motore che i soliti cuscinetti. Questo accorgimento tecnico migliora non solo i pesi diminuendoli, ma anche l'affidabilità.

Infine per i piu smanettoni, ecco pronta tutta la linea accessori Ducati Performance già pubblicati, tra cui splendidi specchietti, scarico full racing e finalmente uno scarico Termignoni in carbonio OMOLOGATO!

Ora direi una FRASE che meglio indica l'esito del TEST del Monster 821: "Entry LEVEL a CHI?"