20/10/14

Mugello: Vittoria di Mercado e Titolo Nazionale Superbike per Ivan Goi


 Mugello, 19 ottobre 2014. Si è chiusa, con un week end memorabile sul circuito del Mugello, una stagione davvero straordinaria per il Barni Racing Team. Un anno speciale, che verrà inciso fortemente sul palmarès del team e ricordato per molti anni da appassionati, e non solo, delle due ruote. Una lunga storia sportiva, quella del team bergamasco, fatta di passione e di sacrifici, ma soprattutto di storie di “Uomini” che, alle due ruote e a questo sport, hanno dedicato una vita intera. 


Con la vittoria in Gara 1 e il terzo posto in Gara 2, l’intramontabile e talentuoso Ivan Goi mette in “cassaforte” il 3° titolo nazionale, portando a quota 7 i titoli che il Barni Racing Team ha conquistato, in soli quattro anni, nelle categorie STK 1000 e Superbike. Grande exploit di Leandro “Tati” Mercado, giunto sul circuito toscano in qualità di wild card e “fresco” del titolo mondiale appena conseguito. L’argentino, grazie ad una stagione impeccabile, ha consentito al team di conquistare un risultato molto ambito e sfiorato per ben tre anni. Catapultato sulle colline toscane del Mugello, nel sempre più competitivo Campionato Italiano Velocità, Mercado ha saputo adattarsi in pochissimo tempo alle nuove e performanti coperture Michelin slick, registrando il giro più veloce dell’intero week end (1’52.467) e chiudendo, in solitaria, una gara dominata dall’inizio alla fine. Conclude un week end e una stagione, purtroppo al di sotto delle aspettative, il pluri campione Manuel Poggiali. Scattato dalla 23esima casella, il sammarinese non riesce a portare la sua Ducati Panigale 1199 R oltre la 17esima posizione, chiudendo un’annata complicata all’undicesimo posto. Marco Barnabò - All Manager “E’ stata una stagione straordinaria e ricca di successi. Prima abbiamo conquistato il titolo Superstock 1000 FIM CUP con Leandro Mercado e oggi il titolo nazionale Superbike con Ivan Goi. Sono particolarmente orgoglioso del lavoro che ha fatto l’intera squadra. Abbiamo lavorato tutti al massimo sia in pista che a casa senza commettere errori, concretizzando un successo dietro l’altro. Quest’anno nel CiV abbiamo deciso di passare a Michelin e, nonostante non avessimo uno storico con queste gomme, grazie anche al loro prezioso supporto siamo riusciti a fare la differenza, vincendo un titolo molto importante. Ringrazio la Ducati per il sostegno che ci ha fornito durante l’intera stagione e tutti i nostri sponsor”.  

Ivan Goi #12
 “Dedico questo titolo a me stesso, perché per primo ho creduto di essere sempre vincente, al Team Barni, con cui ho raggiunto due titoli italiani in tre anni (tre in totale in carriera, n.d.r.), e alla Michelin, che ha costruito questo binomio pilotagomme: non era facile imporsi subito dopo aver cambiato pneumatici e lottando con avversari che utilizzano molto più intensamente la Superbike e che hanno maggiore esperienza internazionale, ma noi ci siamo riusciti. Abbiamo attraversato i nostri momenti difficili ma, senza mai piangerci addosso, li abbiamo superati, riconoscendo eventuali errori e facendo tesoro dell’esperienza. Oggi era importante vincere il campionato ma anche salire sul podio, l’andamento della gara dimostra che non mi sono accontentato ma mancavano le condizioni per puntare al successo pieno. La stagione era particolarmente delicata, era importante crederci fin dall’inizio e già dal primo round del Mugello mi sono sentito in condizione di puntare al titolo. Nel team e con la Michelin ho trovato il clima ideale, con tecnici d’esperienza che ci hanno consentito di essere competitivi dappertutto e in qualsiasi condizione”. 

Leandro Mercado #36 
 “Oggi sono partito bene e nei primi giri ho fatto una bella lotta con Perotti (BMW). Ho spinto davvero al massimo e, dopo averlo passato, ho cercato di creare un gap che sono riuscito a mantenere fino alla fine. Qui al Mugello è stata un’esperienza fantastica e sono molto contento perchè ho chiuso al meglio questa stagione 2014. Ringrazio il team e la Ducati per il grande lavoro svolto e faccio i miei complimenti a Ivan per il titolo nazionale conseguito”. 

Manuel Poggiali #54
 “E’ stata una stagione particolarmente difficile. Purtroppo non sono riuscito a concretizzare i risultati che speravo, ma il mondo delle corse è anche questo. Adesso voglio guardare avanti con un occhio alla prossima stagione e ringrazio il Team, la Michelin e tutti gli sponsor per aver creduto in me”.