27/04/15

Misano - Gara 2: Pirro vince in solitaria la seconda tappa romagnola, Goi nuovamente a podio.

 

Misano Adriatico, 26 aprile 2015. Dopo l’esordio dolce e amaro in gara 1, che ha visto da un lato il mantovano Ivan Goi assicurarsi un ottimo terzo posto, e dall’altro il ritiro inaspettato per un problema tecnico di Michele Pirro, i portacolori del Barni Racing Team chiudono con una straordinaria doppietta in gara 2 - primo e terzo posto sul podio - il secondo round tricolore Superbike al Misano World Circuit.


Nella seconda manche, Pirro impone fin dal primo giro un ritmo inavvicinabile, completando in solitaria i diciotto giri previsti, a conferma dell’ottimo lavoro svolto insieme alla squadra il giorno precedente che l’ha portato a conseguire la pole position e il nuovo record della pista in sella alla sua Ducati Panigale R gommata Michelin. Non da meno il compagno e campione in carica Ivan Goi che, decimo al primo passaggio, è stato autore di una rimonta senza precedenti a suon di sorpassi e giri veloci, chiudendo la seconda manche ancora una volta sul terzo gradino del podio.

Marco Barnabò, Principal Manager: “Sono molto contento della gara di oggi, Pirro è stato praticamente perfetto dall’inizio alla fine mentre Goi, partito leggermente attardato, ha fatto una rimonta fantastica. Purtroppo il ritiro di Pirro in gara 1 ha condizionato la classifica generale, ma anche il più piccolo inconveniente tecnico può decretare il risultato finale di una gara. Abbiamo ancora molto lavoro da fare sulla nuova moto e credo che impareremo a conoscerla al meglio gara dopo gara. Ringrazio la Michelin per il grandissimo supporto che ci sta fornendo e tutta la squadra per l’enorme lavoro svolto sia in pista che a casa. Dedico a loro questi fantastici risultati”.

Michele Pirro, #51: “La gara di sabato è stata davvero sfortunata perché a causa di un problema alla frizione sono stato costretto a ritirarmi a mezzo giro dalla fine quando ormai la vittoria era sicura. Peccato, ci tenevo molto a portare a casa questo successo, ma purtroppo così sono le gare. Durante la prima manche ho avuto la possibilità di conoscere meglio la moto e domenica ho cercato di sfruttare al meglio le informazioni raccolte per riuscire a fare bene fin da subito. Sono molto contento di essere riuscito a vincere perchè erano tre anni che non salivo sul gradino più alto del podio. Nonostante venga considerato come l’uomo da battere, in realtà arrivare primi nel CiV non è così scontato. Voglio ringraziare tutti gli amici e le persone che mi hanno seguito durante il weekend, la Ducati e la Michelin per il loro supporto e il Barni Racing Team per avermi permesso di essere competitivo in tutti i turni“.

Ivan Goi, #12: “Sia nella manche di sabato che di domenica sono riuscito a trovare un buon passo durante la seconda parte di gara e a conquistare due podi molto importanti. La gara di domenica è stata sicuramente bella da vedere e ricca di sorpassi, ma dovremo lavorare per cercare di essere competitivi fin da subito nei prossimi round. Con la nuova moto abbiamo ancora molto lavoro da fare soprattutto a livello di elettronica: ci sono ancora diversi particolari che non conosciamo, ma questo weekend ci ha permesso di raccogliere diverse informazioni utili. Avere Michele in squadra è per me uno stimolo e cercherò di fare il possibile per stargli davanti. Ringrazio Michelin e tutta la squadra per la fiducia e il grande supporto durante tutto il weekend”.