03/09/16

Trionfo di Pirro sul circuito di Imola. Quarto posto per Goi.



Imola, 3 settembre 2016. All’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola Michele Pirro trionfa per l'ennesima volta, portando la sua Ducati Panigale R gommata Michelin a quota sette vittorie su sette. Finalmente, dopo lunghi giorni di polemiche che hanno visto coinvolto il team per irregolarità tecnica, e squalificato Pirro da 5 gare su 6 togliendogli definitivamente la possibilità di vincere un altro titolo, il talentuoso pilota pugliese ha saputo rispondere con i fatti dominando in solitaria una gara difficilissima dal punto di vista emotivo.
Grande prestazione anche del compagno di squadra Ivan Goi. Scattato molto bene allo start il mantovano ha concretizzato una gara in crescendo, chiudendo il primo round imolese al quarto posto.
 

Michele Pirro #51
“Penso che nelle gare di moto il pilota faccia ancora la differenza e oggi ne è stata la dimostrazione. In questo momento grazie alla mia esperienza, talento e al pacchetto moto/team/gomme, sono senza dubbio il più veloce. Gestire la gara di oggi dal punto di vista psicologico non è stato semplice, ma questa vittoria mi ha dato la stessa emozione di quando vinsi a Valencia in onore di Marco Simoncelli. Dedico questo successo a tutte le persone che pensano che ho vinto le precedenti sei gare per un vantaggio tecnico. Domani ci sarà un’altra gara e voglio concentrarmi per dare nuovamente il massimo”.
 

Ivan Goi #12
“Abbiamo fatto una bella partenza cercando di non stressare troppo le gomme nei primi giri. Ho cercato di rimanere con il gruppo del podio (Calia e Massei) però i metri che guadaganavo in staccata li riperdevo in accelerazione. Il distacco rimaneva sempre sul secondo e, a quattro giri dalla fine, ho deciso di accontentarmi. Domani mattina nel warm-up faremo qualche prova per cercare di guadagnare un po’ in trazione con l'obiettivo di fare un’altra bella prestazione nella gara del pomeriggio”.

Marco Barnabò – principal manager
“Faccio i complimenti a Michele per questa fantastica vittoria. Nonostante il momento difficile ha dimostrato di essere un grande professionista lavorando duramente fin dal primo turno di libere e concretizzando un’altra straordinaria impresa in solitaria. Anche Ivan è stato molto bravo chiudendo una gara a pochi metri dal podio. Ringrazio come sempre tutti i ragazzi del team che lavorano ininterrottamente per garantire questi successi”.