15/11/17

Conclusi i due giorni di test a Valencia, che hanno segnato l’inizio ufficiale della stagione MotoGP 2018. Riscontri interessanti per i due piloti del Ducati Team, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo.

Si sono conclusi questo pomeriggio sul circuito Ricardo Tormo di Valencia i due giorni di test post-gara che hanno dato il via in modo ufficiale alla stagione MotoGP 2018.
Al temine delle due giornate, Jorge Lorenzo ha percorso 87 giri, facendo segnare il suo miglior tempo durante la sessione odierna in 1’30”534, mentre Andrea Dovizioso ha ottenuto il suo miglior crono ieri in 1’30”850, totalizzando 72 giri.
Entrambi i piloti del Ducati Team hanno utilizzato il test per effettuare prove comparative tese alla definizione delle specifiche della Desmosedici GP18, il cui esordio è previsto nei primi test del 2018 in programma a Sepang dal 28 al 30 gennaio.
Sia Lorenzo che Dovizioso torneranno in pista la prossima settimana a Jerez de la Frontera per due giorni di test, il 22 e 23 novembre, prima della pausa invernale.
Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 1’30”534
“In questi test non abbiamo provato delle grosse novità, però abbiamo raccolto delle informazioni molto utili per lo sviluppo della moto del prossimo anno. Oggi mi sono trovato particolarmente bene, ho migliorato il mio rendimento sulla moto cambiando alcune cose nel mio modo di guidarla, ed ho girato con dei buoni tempi. Dobbiamo però continuare a lavorare per trovare quei decimi che ancora ci mancano su alcune piste. Abbiamo provato anche le nuove forcelle Öhlins, però sappiamo che le novità più importanti arriveranno solo a Sepang per il primo test del 2018.”
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’30”850
“Abbiamo utilizzato bene questi due giorni per provare vari particolari e soluzioni utili per la definizione della moto 2018. Siamo riusciti a concludere tutto il programma che era stato deciso insieme ai nostri ingegneri ed anche a testare le nuove forcelle Öhlins 2018. Adesso ci aspetta l’ultimo test dell’anno a Jerez la prossima settimana, dove lavoreremo per definire gli ultimi dettagli della nuova moto, prima della pausa invernale.”