17/12/11

Nuova Ducati 799


145cv, 159kg di peso, 750cc per tornare a vincere là dove si era lasciato prima.
L’erede della 848 sarà figlia della 1199 Panigale, mutuandone i concetti tecnico-stilistici che tanto rendono straordinaria questa moto: motore Superquadro e telaio con motore portante.
Questa moto sembra quasi l’uovo di Colombo: se la 1199 Panigale è cosi esasperata nelle prestazioni da essersi meritata il nome di Extreme, era chiaro che un ridimensionamento delle stesse, affilando invece come una spada le doti dinamiche del veicolo sarebbe stato un “giusto mezzo” dalle potenzialità enormi nel guidato e sul mercato: avere tra le gambe un bicilindrico, largo la metà di una 4 in linea, bilanciata come un rasoio, con un forcellone di 60cm per una trazione senza precedenti, e più leggera di 10 kg rispetto ad un’altra 4 cilindri.
Ducati non ha tardato certo nel preparare un boccone cosi ghiotto, visti gli ingredienti che aveva tra le mani.
L’arrivo della 799 è ufficialmente un rumor, tuttavia è di quelli estremamente probabili: lasciare una 848 senza eredità equivale ad affossarne le vendite entro un breve periodo.
La presentazione della Ducati 799 è prevista al salone del 2012, e la commercializzazione sarà probabilmente entro l’anno successivo.
Ritornare nelle competizioni, attraverso la ripresa di una cilindrata che rientri nei regolamenti internazionali è poi questione di grande interesse per la casa Bolognese, visto che l’ultima vittoria mondiale in questa classe (avida di risultati per Ducati), la Supersport, è stata nel 2005 con Nannelli ad Imola con la 749 nella livrea celebrativa Paul Smart.

http://www.blogobike.it/