29/07/13

QUATTRO DUCATI 1199 PANIGALE R SUL PODIO DI GARA 2 NEL ROUND DI IMOLA DEL CIV



Sul circuito "Enzo e Dino Ferrari" di Imola si sono corse nel week end le gare valide per l'ottavo round del Campionato Italiano Velocità moto 2013.
Gara 1 - Eddi La Marra e Ivan Goi, portacolori Ducati Barni Racing, hanno fatto una gara fotocopia, chiudendo in "passerella" dopo aver dominato la gara e piegato la resistenza di tutti gli avversari. Nel giro finale, decisivo per la vittoria, Goi ha spinto forte con l'obiettivo di recuperare un gap di 5 decimi sul rivale. Il quale, dal canto suo, ha fatto addirittura meglio: al quindicesimo e ultimo passaggio, con gomme ormai deteriorate, il laziale ha fatto segnare il nuovo record della pista in gara (1'50"744, dopo aver migliorato stamattina anche il record in prova) per difendersi con successo dall'attacco del mantovano e chiudere sotto la bandiera a scacchi con 0"407 di vantaggio. Per Eddi, e la sua 1199 Panigale, è arrivata la quinta vittoria consecutiva, che gli consente di portare a 36 i punti di vantaggio sul primo avversario in classifica generale, Leandro Mercado. L'argentino, alfiere Kawasaki del Team Pedercini, ha chiuso buon terzo a 14"149 mentre il sanmarinese Manuel Poggiali, alla guida della Ducati Grandi Corse è finito ad un soffio (sei decimi) dal podio e davanti a Michele Magnoni (BMW - GM Racing by Tutapista).

Gara 2 - Ancora una volta le Ducati 1199 Panigale R hanno letteralmente dominato, guidate con grinta e determinazione da Eddi La Marra e Ivan Goi. Dominatrice assoluta anche di questo ottavo round, la "coppia" Ducati del Barni Racing Team, si è giocata la vittoria fino all'ultimo metro anche domenica, in una gara 2 resa ancora più impegnativa e dura dalle temperature africane che hanno condizionato tutto il fine settimana. La Marra, vincitore delle ultime sei gare disputate, è scattato forte al via e ha comandato sin dall'inizio. Il primo a provare a tenere la sua scia è stato lo spagnolo Javier Fores (anche lui su Ducati 1199 Panigale R), che però a causa di un problema tecnico ha perso terreno nelle fasi finali e si è dovuto accontentare di un altro buon terzo posto. A risalire forte dalle retrovie, invece, è stato proprio Goi. Il mantovano si è sbarazzato prima di Alessandro Polita (il marchigiano era l'altra wild-card su Ducati, arrivato quarto al traguardo a pochi decimi dal compagno di squadra Fores) e Fores e poi è andato a "caccia" della vittoria: nel giro decisivo ci ha provato in due punti, nella staccata della Rivazza e in quella della Variante Bassa, arrivando sempre "lungo" e lasciando la porta aperta a La Marra per il controsorpasso in entrambe le occasioni. Per il laziale, ora, sono ben 48 i punti di vantaggio in classifica generale, complice anche un'altra prova sottotono del suo rivale diretto, l'argentino Leandro Mercado (Kawasaki - Team Pedercini), solo quinto oggi. Chiudono la top ten Magnoni, un buon Calia, Poggiali, Andreozzi e Lai. Tra i ritiri eccellenti, Conforti, Corradi, Bergman e Gimbert.

Il prossimo e decisivo appuntamento del CIV è fissato per il 21-22 settembre, quando sul circuito toscano del Mugello si correranno il nono e il decimo round. A La Marra bastano solamente due punti per la conquista del titolo tricolore Superbike.

Classifica Campionato
1 LA MARRA 192, 
2 MERCADO 134, 
3 MAGNONI 126, 
4 GOI 111, 
5 CORRADI 58, 
6 CONFORTI 52, 
7 VIZZIELLO 49, 
8 CALIA 45, 
9 LAI 44, 
10 MASSEI 42