12/05/14

Chaz Davies e il Ducati Superbike Team al secondo posto a Imola!



Gara 1 – In condizioni meno calde rispetto a ieri (temperatura d’aria 22°C, asfalto 30°C), Davies è partito molto forte dal quarto posto in griglia, conquistato sabato con una buona qualifica. Al termine del primo giro era già secondo, alle spalle di Rea. Durante la prima metà della gara, Chaz ha combattuto sia con Sykes che con Guintoli e dopo aver mantenuto la terza posizione per qualche giro, al quattordicesimo passaggio ha attaccato con decisione sia il pilota francese dell’Aprilia, che l’inglese della Kawasaki, riuscendo a superarli. Il portacolori Ducati Superbike ha gestito molto bene l’ultima fase di gara, addirittura aumentando il suo passo e staccando gli altri inseguitori con un buon margine.  Davies ha tagliato quindi il traguardo in seconda posizione finale, conquistando il suo primo podio della stagione 2014, il secondo per il Ducati Superbike Team.

Giugliano partito dalla terza casella, ha sofferto un po’ la partenza, trovandosi settimo nei primi turni. Il pilota italiano ha iniziato a forzare, cercando di riprendere terreno su Melandri che lo precedeva. Davide è riuscito quindi a superare il pilota Aprilia al settimo giro, mantenendo un buon ritmo e un passo molto veloce che gli ha permesso di recuperare anche su Baz e Sykes, subito davanti a lui. Purtroppo, al dodicesimo giro, quando era arrivato molto vicino ai piloti Kawasaki e si accingeva ad attaccarli, il pilota italiano ha perso l’anteriore della sua moto. Incappando in una scivolata che, purtroppo, gli ha pregiudicato il risultato e gara.

Gara 2 – Giugliano, in gara 2, è partito molto veloce, transitando terzo alla fine del primo giro. Purtroppo dopo solo cinque o sei giri, sono comparsi dei saltellamenti che gli hanno perdere il feeling in frenata, rallentandolo e facendogli perdere qualche posizione. Chaz, partito non così veloce come in gara 1, ha cominciato a spingere subito, recuperando molto nei primi dieci giri, superando sia Melandri che il suo compagno di squadra Davide. A metà Chaz si trovava quarto, seguito da Davide, sesto, costretto ad una condotta di gara attenta ma che non gli ha permesso di attaccare, dovendosi quindi accontentare di un pur valido sesto posto al traguardo. Chaz, in grado di spingere più forte dei suoi rivali, negli ultimi giri, ha raggiunto e superato prima Sykes e poi Guintoli per posizionarsi secondo a tre giri dalla fine. Mantenendo la concentrazione fino alla fine, è passato sotto la bandiera a scacchi in seconda posizione. Il doppio podio di Chaz è un risultato molto importante per la Ducati, impegnata sulla pista di casa, davanti ad un grande pubblico di appassionati e tifosi “ducatisti”.
 
Dichiarazioni dopo le gare di oggi:

Chaz Davies (Ducati Superbike Team #7) – 2°, 2°
“Sono state le miglior gare della stagione, senza ombra di dubbio  il miglior weekend in assoluto, e siamo andati forte fino da venerdì. E’ molto bello essere sul podio ed è un bel modo per ringraziare la Ducati e tutti i ragazzi, sia del team che in azienda,  per il grande lavoro che hanno fatto. Gara 1 è stata difficile, Jonathan è scappato via subito e non c’era modo di stare con lui ma c’è stata una  bella battaglia alle sue spalle. Gara 2 è stata molto simile. Abbiamo scelto un setting più o meno ‘standard’ e ho potuto girare molto bene; posso  guidare la moto quasi come vorrei, abbiamo ancora qualche problemino di vibrazione al posteriore ma domani, durante i test, lavoreremo anche su questo aspetto e sono sicuro che miglioreremo ulteriormente. Sono molto contento del doppio podio ovviamente ed è anche la conferma di quanto lavoro sia stato fatto in Ducati negli ultimi mesi, per questo voglio dedicare i risultati di oggi alla Ducati e a tutti i tifosi.”

Davide Giugliano (Ducati Superbike Team #34) – DNF, 6°
“Non è stata la giornata che mi aspettavo ma in ogni modo devo per forza guardare il lato positivo, ovvero il fatto che abbiamo raccolto dati importanti per migliorare ancora ed evitare, in futuro problemi come quelli occorsi in gara 2. Purtroppo una scivolata nella prima manche che ha compromesso una gara che non era, comunque, partita bene. Ho recuperato velocemente su quelli davanti ma purtroppo sono caduto e non c’è stato più nulla da fare. Nella seconda sono partito forte, ero più veloce di Sylvain ma, dal quinto o sesto giro, ho accusato un calo drammatico e ho perso tanto terreno. Comunque domani abbiamo dei test e lavoreremo forte  per essere ancora più competitivi a Donington.”

Ernesto Marinelli – Ducati Superbike Project Director
“Siamo molto felici dei risultati di Chaz oggi; ogni volta che usciamo in pista riusciamo a migliorare e il doppio podio di oggi conferma questo trend positivo che abbiamo visto negli ultimi mesi. Ci manca solo l’ultimo step, ed è per questo che continueremo a lavorare per colmare anche questo ultimo gap ed essere ancora più competitivi, ma siamo sulla buona strada. E stato veramente un peccato per Davide e per i problemi che ha avuto oggi. Sicuramente,  se non fosse stato per la scivolata nella prima manche, sarebbe potuto salire sul podio anche lui. La sua giornata non è andata come previsto ma purtroppo queste sono le corse.  A questo punto cambiamo pagina e, con ottimismo e fiducia,  concentriamoci sui test e sul prossimo evento di Donington.”