03/03/18

#QatarTest DAY 3. Fantastica long run per Petrux. Jack chiude in Top 10. Ci vediamo tra 2 settimane!


Gli ultimi test invernali della stagione 2018 di MotoGP si chiudono con indicazioni estremamente positive per Alma Pramac Racing. Danilo Petrucci impressiona con una long run strepitosa e Jack Miller migliora ancora il suo tempo e si conferma oggi nella TOP 10 (11° nella classifica combinata) dopo il quinto posto in Malesia e Thailandia. Al termine della sessione la pista è stata bagnata per consentire ai piloti di provare la pista in wet-conditions.

Nell’ultima giornata di attività sul Losail International Circuit l’attenzione è rivolta principalmente alla simulazione gara. Petrux è partito subito forte fin dal mattino restando a lungo in vetta alla classifica. Poi è entrato in pista per la long run e ha girato con costanza in 55 basso risultando tra i più veloci in assoluto. Il pilota di Terni ha anche chiuso per il terzo giorno consecutivo con la Top Speed (oggi 346.2 km/h).
Buone sensazioni anche per Jack Miller che ha spinto molto nella simulazione gara riuscendo a far registrare tempi interessanti tra 56.0 e 56 basso. Nel time attack di fine sessione il pilota australiano è poi riuscito a centrare la Top 10 che da grande fiducia in vista della gara.

8th – Danilo Petrucci 1:54.659

“Sono veramente contento per la long run. Sono riuscito a fare una simulazione gara molto buona con le gomme morbide sia all’anteriore che al posteriore e questo è un dato davvero positivo anche perché abbiamo fatto pochissimi cambiamenti al la moto. Non ho cercato il tempo sul giro ma questo non è importante. Adesso dobbiamo aspettare due settimane ma la fiducia è molto alta”.

10th – Jack Miller 1:54.749

“Anche oggi siamo riusciti a fare dei passi in avanti e per questo sono molto soddisfatto. Abbiamo lavorato sul set up con scelte che ci hanno dato indicazioni positive. Se devo essere onesto faccio ancora un po’ di fatica a trovare il giusto grip ma durante la race simulation ho avuto un buon feeling ed i tempi tutto sommato sono stati buoni. Sono sicuro che possiamo migliorare ancora”.