autoparti.it

giovedì 2 luglio 2015

La Land of Joy è sbarcata a Padova


 Il gruppo Scarabel ha inaugurato e aperto il primo Scrambler Store del mondo nella città del Santo.

Dopo il successo dell’inaugurazione avvenuta il 25 giugno, il primo Scrambler Store del mondo ha aperto i battenti sabato 27 giugno. All’inaugurazione erano presenti, oltre ai vertici di Ducati ed Audi, alcune personalità di spicco della città, compresi il Sindaco di Padova dott.Massimo Bitonci e l’ex presidente di Ducati e Amministratore Delegato di Alitalia dott. Gabriele Del Torchio.

Lo Scrambler Store è un negozio interamente dedicato alla Land of Joy, la filosofia che sta dietro a tutto il marchio Scrambler Ducati. Situato in pieno centro cittadino, a pochi metri dalle famose piazze di Padova, nei circa settanta metri quadrati si possono trovare le quattro versioni della moto, accessori per la customizzazione e abbigliamento griffato Scrambler Ducati. Un modo nuovo, e probabilmente il più accurato, per presentare la Land of Joy. Infatti, vuole essere un punto di aggregazione e contatto per tutti gli amanti e non del marchio di Borgo Panigale, favorendo la diffusione dello stile Scrambler che sta avendo moltissimo successo nel nostro paese e nel mondo.

Rispetto al mondo Ducati, Scrambler rappresenta un nuovo concetto, un diverso approccio motociclistico dove si può mettere in risalto la libera espressione, il divertimento e la condivisione delle emozioni. Un mix perfetto tra tradizione e modernità.

Con questa apertura, il gruppo Scarabel amplia la rosa di marchi offerti, in attesa di inaugurare a settembre il nuovo Ducati Store di Padova, che sarà situato in zona industriale.

lunedì 29 giugno 2015

Carlos Checa torna in sella alla Panigale R per i test Superbike al Mugello


  • Dal 30 giugno al 2 luglio l'ex-iridato torna in pista come collaudatore della Ducati SBK
  • Tre giorni di test al Mugello per supportare il lavoro del team sviluppo Ducati e sostituire l'infortunato Luca Scassa
  • Nessun rientro in gara previsto per il pilota spagnolo

Carlos Checa torna in pista, in sella ad una Panigale R in versione Superbike, per supportare il lavoro del team di sviluppo Ducati. Il pilota spagnolo, ritiratosi ufficialmente dalle competizioni a fine 2013, sarà presente ai tre giorni di test che Ducati Corse ha programmato sul circuito del Mugello, dal 30 giugno al 2 luglio.

GP di Olanda ad Assen. Buona gara di Andrea Iannone, quarto al traguardo. Dovizioso, rallentato da una vibrazione, termina dodicesimo.

Un buon risultato per Andrea Iannone nel GP di Olanda, che si è disputato oggi sul circuito di Assen. Il pilota abruzzese, partito dalla seconda fila grazie al sesto crono fatto segnare ieri in qualifica, è stato autore di un buon avvio ed è transitato in quinta posizione al termine del primo giro. Nel corso della terza tornata Iannone ha superato Pol Espargarò ed è salito al quarto posto, posizione che ha mantenuto fino al traguardo, chiudendo con un vantaggio di oltre cinque secondi sul pilota spagnolo.
 
 
Decisamente sfortunata la gara di Andrea Dovizioso, che partiva dalla quarta fila con il decimo tempo ottenuto in qualifica. Il pilota romagnolo del Ducati Team è riuscito a risalire fino alla quinta posizione nel corso dell'undicesimo giro, dopo aver superato Smith, Crutchlow e i fratelli Espargarò, ed ha mantenuto la posizione fino alla quattordicesima tornata. Purtroppo una vibrazione anomala della sua GP15, che è peggiorata giro dopo giro, lo ha costretto a rallentare il suo ritmo e quindi Dovizioso si è dovuto accontentare della dodicesima posizione finale.
 

lunedì 22 giugno 2015

Ducati conquista l'800° podio in Superbike


Ci sono poche cose che legano indissolubilmente il nome di Ducati a qualcosa. Una di queste cose è sicuramente il Campionato mondiale Superbike dove Ducati ha raccolto una serie impressionante di successi. Il podio colto da Chaz Davies a Misano porta il computo totale dei podi conquistati da Ducati all'incredibile numero di 800.
Fin dalla gara di esordio del campionato nel 1988 a Donington le Superbike di Ducati si sono sempre distinte per gli eccellenti risultati, tanto che non esiste anno nell'albo d'oro del mondiale SBK, che non abbia visto almeno una Ducati salire su uno dei gradini del podio in almeno una manche a calendario.
Citare qui tutti i piloti sarebbe piuttosto lungo, ma se da un lato conquistare podi con le moto ufficiali è tutto sommato "dovuto", dall'altra una congrua parte di questo incredibile numero è da ascrivere a team e piloti privati che hanno confermato una volta di più quanto le moto realizzate a Borgo Panigale si siano sempre dimostrate competitive anche nella versione cosiddetta "clienti". Una conferma della filosofia da sempre applicata alle varie versioni delle Superbike Ducati che risponde al dogma del "pronto corsa" e chi si identifica con la lettera "R". Filosofia che in taluni casi ha anche portato le moto clienti a sopravanzare le ufficiali dimostrando una volta di più la bontà del progetto e del prodotto stesso.
Sin dalla prima 851 Superbike che salì sul gradino più alto del podio nel già citato appuntamento di Donington 1988, per finire con la Panigale R di Chaz Davies a Misano, le moto Ducati salite sul podio scrivendo la storia del campionato Superbike hanno nomi leggendari: 888, 916, 996, 998, 999, 1098. Nomi che hanno riscosso altrettanti successi sul mercato nelle versioni di serie, venendo apprezzate sia per la prestazioni di riferimento che per l'indiscutibile fascino del design che contraddistingue ogni Ducati.
800 podi sono un traguardo importante per Ducati che, come sempre, guarda avanti per mantenere ma soprattutto incrementare la competitività delle moto, moto che In questi 27 anni sono state protagoniste sui circuiti di tutto il mondo sempre rigorosamente dotate di motore bicilindrico impreziosito dalla distribuzione desmodromica, vero segno distintivo di ogni Ducati. Il prossimo traguardo è a quota 1.000 o 1.299? 

ducati.it

Davies, Giugliano e l'Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team conquistano i podi numero 800 e 801 per la Ducati sulla pista di Misano

Misano Adriatico (Italia), domenica 21 giugno 2015 – Ottimi risultati per l’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team nelle gare SBK al Misano World Circuit. Secondo e quarto posto per Giugliano, terza e quarta posizione finale per Davies, mentre Pirro è due volte ottavo nel suo primo round del mondiale Superbike della stagione.

Barni Racing Team WSBK - Alti e bassi al Misano World Circuit


Misano Adriatico, 21 Giugno 2015. Sono stati 62.540 gli spettatori che in questo primo fine settimana estivo hanno assistito alle emozionanti prove dell’ottavo round del Mondiale Superbike 2015, andato in scena al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.

sabato 20 giugno 2015

Barni Racing Team WSBK - 13esimo tempo di Mercado nelle qualifiche ufficiali

Misano Adriatico, 20 giugno 2015. Leandro Mercado conquista il tredicesimo posto durante l’ottava Superpole stagionale al Misano World Circuit "Marco Simoncelli“.
Dopo un problema tecnico che lo ha costretto ai box per buona parte del turno di FP3, l’argentino non è riuscito a migliorare ulteriormente il proprio crono negli ultimi minuti disponibili, chiudendo le prove libere con il 14esimo tempo complessivo, insufficiente però per accedere direttamente al turno di Superpole 2.
I tecnici del Barni Racing Team hanno lavorato intensamente per ripristinare la Ducati Panigale R prima della Superpole 1, durante la quale Mercado, grazie al crono di 1’35.285 (segnato con gomme da gara), ha sfiorato l’accesso al secondo turno di qualifiche ufficiali, conquistando infine il 13esimo piazzamento in griglia di partenza.
Le aspettative per le due gare di domenica restano positive; durante tutto il weekend l’argentino ha dimostrato di possedere un ottimo passo, che gli potrà consentire di lottare domani per due buoni risultati.

Marco Barnabò, Principal Manager: "Oggi non siamo riusciti ad accedere alla Superpole 2, ma sono comunque soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto. Nelle FP3 abbiamo avuto un problema allo scarico che ci ha costretti ai box per buona parte del turno. Purtroppo, il tempo non è stato sufficiente per sistemare al meglio la moto e poter concludere bene le sessioni di libere. Prima della Superpole 1 abbiamo compiuto una modifica importante che ci ha consentito di registrare un ottimo tempo con la gomma da gara. Ringrazio il team e il pilota per l’ottimo lavoro svolto“.

Leandro Mercado, #36: "Sono contento anche se non siamo riusciti a passare in Superpole 2. Durante i turni di questa mattina abbiamo fatto diverse modifiche, ma prima delle qualifiche ufficiali abbiamo deciso di ripristinare la moto alle soluzioni precedenti che si sono dimostrate più convincenti. Domani saranno due gare difficili perché siamo tutti vicini, ma ho un buon passo e sono convinto di poter ottenere dei buoni risultati“.

STARTING GRID
1. Tom Sykes (Kawasaki) - 1’34.214
2. Leon Haslam (Aprilia) - 1’34.426
3. Davide Giugliano (Ducati) - 1’34.442

13. Leandro Mercado (Ducati) - 1’35.285

Race Program

Domenica 21 giugno
08.40 - 08.55 Superbike Warm Up
10.30 - Superbike Gara 1 (21 giri)
13.10 - Superbike Gara 2 (21 giri)

Barni Racing Team WSBK - Positivo ottavo tempo di Mercado nelle libere di Misano


Misano Adriatico, 19 giugno 2015. L'ottavo round del Campionato Mondiale Eni FIM Superbike 2015 inizia positivamente per Leandro Mercado, che grazie ad un ottimo giro in 1’36.015, termina la prima giornata di prove libere al Misano World Circuit con l'ottavo tempo complessivo. 

giovedì 18 giugno 2015

Barni Racing Team WSBK - Il Mondiale SBK torna in Italia a Misano Adriatico

 
Leandro Mercado e il Barni Racing Team sono pronti per gareggiare questo fine settimana sullo storico circuito italiano di Misano Adriatico, in occasione dell’ottavo round del Campionato Eni FIM World Superbike 2015.

Il Museo Ducati si aggiudica il Certificato di Eccellenza 2015 di TripAdvisor.


Il Museo Ducati ottiene per il quarto anno consecutivo il Certificato di Eccellenza di Tripadvisor, prestigioso riconoscimento assegnato alle strutture ricettive che sul portale di viaggi più grande del mondo registrano costantemente eccellenti recensioni da parte dei viaggiatori. Il Premio di TripAdvisor è la conferma, dunque, della sempre più alta soddisfazione dei numerosi visitatori dell’esposizione permanente della Casa motociclistica bolognese, che nel 2014 ha registrato ben oltre 40.000 ospiti provenienti da tutto il mondo. Gli utenti di TripAdvisor, infatti, hanno dato al Museo Ducati quasi il massimo punteggio (quattro e mezzo su cinque) previsto dal sito di viaggi.

lunedì 15 giugno 2015

MotopsicoGp, Catalunya: la pagella.


JORGE LORENZO 10 e POKER: Il maiorchino davanti al pubblico di casa coglie la quarta vittoria stagionale, la trentasettesima nella top class e si porta a meno un punto dal leader in classifica. Soprattutto il martillo raggiunge come successi Mike Hailwood, mostro sacro del motociclismo. Sin dal primo assaggio di cordoli del venerdì fa capire d’essere il pilota da battere. Parte come un razzo e subito inizia la cavalcata verso il trionfo. Prima Marquez poi Rossi, cercano di infastidirlo, ma Jorge è più forte dei loro polsi ed equipaggiamenti. Il suo taglio di traguardo da un lato fa esultare il pubblico sugli spalti, dall’altro strozza in gola l’urlo dei commentatori. Magnifico!

Andrea Iannone termina al quarto posto il GP de Catalunya al Montmeló. Dovizioso cade e si deve ritirare.

 
Andrea Iannone ha chiuso al quarto posto il GP de Catalunya, in programma oggi sul circuito di Montmeló, alla porte di Barcellona. Il pilota di Vasto, partito dalla quarta fila con il dodicesimo tempo ottenuto in qualifica ieri, ha disputato una buona gara ed è riuscito a rimontare fino al quarto posto, nonostante le condizioni della pista molto difficili.
 

Mugello - Gara 2: straordinaria doppietta per il Barni Racing Team

 

Mugello, 14 giugno 2015. Si è concluso con una straordinaria doppietta l’incredibile weekend del Barni Racing Team all’Autodromo Internazionale del Mugello. Gli alfieri Michele Pirro e Ivan Goi sono stati protagonisti di un sensazionale sesto round del Campionato Italiano Velocità, che li ha visti portare le loro Ducati Panigale R gommate Michelin rispettivamente sul primo e secondo gradino del podio.

sabato 13 giugno 2015

Barni Racing Team | Mugello - Pole position e record della pista di Michele Pirro

Mugello, 13 giugno 2015. Termina il secondo turno di qualifiche all’Autodromo Internazionale del Mugello con un’altra sensazionale pole position di Michele Pirro che, con uno strepitoso giro in 1’50.533, abbatte il cronometro, segnando il nuovo record della pista e migliorando il proprio tempo di ieri di oltre 0.777 sec.
Il quinto e sesto round del Campionato Italiano di Velocità scatteranno invece dalla quinta casella in griglia per Ivan Goi;  fin dalle prime battute del weekend, il pilota mantovano ha dimostrato di avere un buon feeling con la sua Ducati Panigale R gommata Michelin e di possedere il giusto ritmo per provare ad impensierire il compagno di squadra nella lotta per la vittoria.

Marco Barnabò - Principal Manager: "Siamo contenti dei risultati ottenuti in qualifica. Michele ha conquistato la pole position  segnando un ottimo tempo e anche in vista delle gare il suo passo è buono. Ivan invece, come suo solito, non è riuscito a sfruttare al meglio la gomma da qualifica, ma sappiamo che in gara riuscirà ad esprimere il suo vero potenziale. Fino a qui abbiamo lavorato bene e siamo convinti che ci siano tutti i presupposti per poter disputare due ottime prove."

Michele Pirro #51: "Sono soddisfatto delle qualifiche di oggi. Questa è la mia terza pole position consecutiva su tre gare e oltretutto sono riuscito a registrare un buon tempo. Probabilmente, se non avessi trovato del traffico a fine turno, sarei riuscito ad abbassare ancora il cronometro. Ora restiamo concentrati sulle gare! Cercheremo di portare a casa il massimo risultato.“

Ivan Goi #12: "Purtroppo con le gomme da tempo fatico sempre ad esprimere il miglior giro ma, in vista della gara siamo pronti: rispetto alle qualifiche di ieri siamo riusciti a fare un passo in avanti e anche con le gomme da gara abbiamo un buon passo. Ora vedremo di fare gli ultimi ritocchi per cercare di migliorare ancora le prestazioni della moto. In gara sarà importante fare una buona partenza per cercare di essere subito davanti."

Classifica Riepilogativa

1 - M. PIRRO - 1’50.533
2 - R. TAMBURINI - 1’50.766
3 - F. PEROTTI - 1’51.386

5 - I. GOI - 1’52.062

SABATO
Gara 1 - 14.10 (14 giri)

DOMENICA
Warm-Up - 9.20 / 9.35
Gara 2 - 15.10 (14 giri)