autoparti.it

lunedì 20 aprile 2015

Leandro Mercado chiude 11° e 14° sul circuito di Assen.



Assen, 19 aprile 2015. A solo una settimana dal round di Aragón, le spettacolari curve veloci e controcurve mozzafiato dello storico TT di Assen hanno ospitato il quarto appuntamento della stagione 2015 del mondiale Superbike, dove Leandro Mercado e il Barni Racing Team sono riusciti a concretizzare un solido undicesimo posto in Gara 1 e a terminare quattordicesimi in Gara 2, raccogliendo importanti punti per la classifica generale. Il weekend olandese si è rivelato tutt’altro che semplice per il pilota argentino e la squadra bergamasca che, al loro debutto nella massima categoria del mondiale delle derivate di serie, devono affidarsi esclusivamente alle proprie capacità per poter essere competitivi fin da subito sui diversi tracciati in calendario, non disponendo ancora di una base dati della loro Ducati Panigale R in configurazione Superbike.

Le Caffage 848.



Grande gara di Andrea Dovizioso, secondo a Termas de Rio Hondo. Iannone termina al quarto posto il GP de la República Argentina.

Un altro ottimo risultato per Andrea Dovizioso che, a una settimana di distanza dal secondo posto ottenuto ad Austin, ha bissato il podio in Argentina terminando la gara in seconda posizione, dietro al vincitore Rossi.

Doppio podio per Davies e l'Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team oggi ad Assen.

 
 
Assen (Paesi Bassi), domenica 19 aprile 2015 – Chaz Davies e l’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team hanno guadagnato altri 40 punti nelle due gare Superbike disputate oggi al TT Circuit di Assen, portando la loro Panigale R in seconda posizione in entrambe le manche. Javier Forés ha concluso settimo ed ottavo.
 

lunedì 13 aprile 2015

Week end fantastico ad Aragón per il Barni Racing Team.


Aragón, 12 aprile 2015. Il terzo weekend World Superbike 2015 di Leandro Mercado e del Barni Racing Team si conclude con l’ottavo e il settimo posto rispettivamente in Gara 1 e Gara 2 al Motorland di Aragón. Il primo appuntamento europeo dell’anno regala così altri due sensazionali risultati, a riconferma della costante crescita del pilota argentino e della squadra bergamasca.

El Tanque by Giovanni Antinori.


Ducati Special Cafe racer / scrambler  "el tanque"
Da base monster 600 del 2000. 
Centinaia di ore di lavoro per realizzare un capolavoro di estetica. 


Uno splendido podio per Andrea Dovizioso, che termina il GP of the Americas ad Austin al secondo posto. Iannone chiude la gara in quinta posizione.

 
 
Dopo il secondo posto ottenuto nel GP di apertura della stagione MotoGP 2015 in Qatar, Andrea Dovizioso ha confermato il suo stato di forma e la competitività della Ducati Desmosedici GP15 terminando in seconda posizione anche il GP of the Americas ad Austin. Il pilota forlivese del Ducati Team ha fatto una gara tutta all’attacco, scattando benissimo al via ed ha condotto la gara per i primi quattro giri, prima di venire passato da Marc Marquez che poi avrebbe vinto la gara.
 

L'Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team festeggia al Motorland Aragón la prima vittoria della Panigale R con un fantastico Chaz Davies!

 
 
Alcaniz (Spagna), domenica 12 aprile 2015 – Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) è stato autore di una gara 2 perfetta oggi al Motorland Aragón, dove ha ottenuto la prima vittoria in assoluto della Panigale R nel campionato Mondiale Superbike! Il pilota ufficiale è salito sul podio anche in gara 1, in seconda posizione. Due buone gare anche per Javier Forés che ha ottenuto la quinta e la sesta posizione al debutto con la Panigale R Superbike.
 

lunedì 30 marzo 2015

MotoGP, Qatar: la pagella.



VALENTINO ROSSI 10: A trentasei anni porta a casa l’ennesimo successo, ed esaudisce al tempo stesso i sogni suoi e quelli di chi racconta . Raggiunge Stoner come trionfi, quattro, sul tracciato del Qatar. In difficoltà nelle prove e in qualifica, veloce nel warm up, magnifico in gara. La sua moto, per una strana alchimia, è cambiata come d’incanto durante le ore della vigilia. Moto e pilota, una volta spente le luci rosse, da avulsi sono diventati padroni. Un’altra perla di una storia che dura da vent’anni. Di solito chi vince a Losail porta a casa l’iride…..Chapeau!

ANDREA DESMODOVI 9,5: Conquista una bella pole position e fa sognare fino a pochi metri dal traguardo i ducatisti. Bravissimo nel mettersi indietro Jorge Lorenzo, bravo nel portare ad un soffio dalla vittoria la nuova desmocreatura di Dall’Igna. Il mondiale ritrova un polso veloce, per la gioia dei tifosi italiani e di chi ama la bagarre tra i cordoli. Ottimo ed abbondante!

ANDREA DESMOIAN 9: Grazie al guizzo finale, regala a noi italiani un podio tutto tricolore che da anni non si ripeteva. Sempre a ridosso dei primi, accusa un calo nelle tornate finali. Lui, però, non molla e conquista l’ultimo gradino disponibile. Una risposta decisa, un segnale forte; per le posizioni che contano lui c’è! Forza!

JOPRGE LORENZO 7,5: Scatta dalla sesta casella della griglia e per un bel po’ guida le danze e divide la prima posizione con Desmodovi. Nelle ultime battute ha un calo che gli fa perdere tutto il podio. La sua M1 è apparsa, nelle fasi cruciali, lontana parente di quella targata 46. Agrodolce!

MARC MARQUEZ 6: Il distacco dal trionfatore è maggiore degli effettivi sette secondi pagati. Le prende dal compagno di squadra in qualifica e pronti via, un contatto lo relega in ultima posizione. Le prova tutte per agguantare le posizioni che gli sono più consone, ma alla fine riesce a far suo solo il derby dell’ala dorata. La sua faccia nel dopo gara è tutto un programma. Stecca!

DANI PEDROSA: In bocca al lupo!

YAMAHA 9,5: Per raggiungere l’eccellenza basta poco: occorre permettere alla M1 di Lorenzo di fare quello che riesce alla M1 di Rossi.

DUCATI 10: La cura Dall’Igna si vede sia con il cronometro sia in video. La nuova Desmosedici è stabile, precisa, veloce e bella.

HONDA 7: Bene sul giro secco e nei passi pre gara, meno quando il gioco è quello vero. 

SUZUKI 6: La ciclistica sopperisce alla carenza di cavalli.

APRILIA 4: Dispiace per la casa italiana, ma non è bello tagliare il traguardo in penultima posizione.

GARA 9,5: Un podio così, dopo una gara combattuta, è cosa buona e giusta.

TELECRONACA 9: All’altezza ed in simbiosi con lo spettacolo assistito.

Alfredo Di Costanzo

Un eccezionale doppio podio per i piloti del Ducati Team nel GP del Qatar. Dovizioso secondo e Iannone terzo al termine di una gara appassionante sul circuito di Losail.

 
 
Grande prestazione per i piloti del Ducati Team nel GP del Qatar, che si è disputato questa sera sul circuito di Losail, alle porte di Doha.
 
Andrea Dovizioso, partito dalla pole position, è scattato in testa ed ha mantenuto il comando della gara per il primo giro, prima di iniziare una battaglia appassionante con Jorge Lorenzo fino al diciottesimo giro quando Dovi è passato nuovamente in testa, questa volta seguito da Valentino Rossi. Al ventunesimo e penultimo giro Rossi è riuscito a passare al comando, e Dovizioso ha provato ad attaccarlo per la vittoria, ma si è dovuto accontentare di un ottimo secondo posto, a soli 174 millesimi dal vincitore.
 

lunedì 23 marzo 2015

Chang: Top Ten per Mercado in Gara 1 e Gara 2.

 

Chang, 22 marzo 2015. Il weekend thailandese di Leandro Mercado e del Barni Racing Team sul nuovo circuito di Chang termina con due positivi risultati all’insegna della top ten. L’argentino, scattato decimo in griglia, è riuscito a confermare la posizione sia in Gara 1 che in Gara 2.